giovedì 20 marzo 2014

Torta Mantovana ... una Signora Torta, pardon Marchesa e... tanti ricordi !

Ripubblico con vero piacere questa fantastica ricetta a cui sono affezionata moltissimo per partecipare al Contest della dolcissima Aria,
grazie Aria, ci tenevo davvero tanto a partecipare con una ricetta così speciale!
 ***
Sapete quanto amo le torte così
Semplici e che sanno di buono, di casa, di genuino
Ed è tanto che mi ronzava nella mente questa torta, ricordo che la faceva spesso mia suocera e soprattutto ricordavo che friabilissima, squisita.
E tanti anni fà quando mi sposai, mi feci dare la ricetta e la misi nel mio ricettario, da brava sposina novella.
Poi gli anni passano e ti dimentichi di questa torta, poi hai un lampo.
E corri a sfogliare il vecchio ricettario sperando di trovarla.
E quando vedi scritto in nella tua calligrafia migliore:
TORTA MANTOVANA
hai un tuffo al cuore e torni in un attimo indietro di almeno 20 anni.
Sai che a pranzo ci sarà tua suocera, che purtroppo ora non può cucinare come prima e non fà più quelle splendide torte e decidi di farle una sorpresa: questa volta sarai tu a farla per lei.
Scorrendo gli ingredienti e il procedimento ti accorgi che è di una semplicità unica.
E al primo assaggio capisci di esserti persa davvero tanto a lasciare da parte una ricetta del genere!
D I V I N A
Non ci credete? allora forza provate subito, sicuramente avete tutti gli ingredienti in casa, e se volete fare ancora prima mettete tutto nel robot: in 2 minuti è pronta!

e da curiosona come sono, ho cercato le origini di questa torta, che contrariamente al nome ingannevole è di origini Toscane, quindi permettetemi di parlarvene,

ma . . COS'E' LA TORTA MANTOVANA?
La Torta Mantovana è un dolce il cui nome non è legato al territorio, ma probabilmente, a vicende storiche.
Gli eventi che riconducono al particolare nome sono legati alla vicenda un po' leggenda e un po' storica.
Si racconta che la ricetta della Torta Mantovana, sia legata ad Isabella d'Este, Marchesa di Mantova, che durante i suoi viaggi verso Roma, ospite di Papa Leone X, si fermò più volte alla Corte De' Medici, e come ringraziamento dell'ospitalità ricevuta, lasciò proprio questa ricetta, e da Firenze si diffuse un po' in tutta la Toscana, soprattutto a Prato che ne fece una sua specialità.
E' un dolce di pasta soffice e profumata, di un colore giallo intenso, ricca di mandorle, burro e spolverata di zucchero a velo.
E' ottima sia come dessert ma anche come dolce da prima colazione o da merenda.
Si accompagna con il caffè, latte o tè.
(fonte Wikipedia)


Ingredienti:
- 170 gr di zucchero
- 170 gr di farina
- 150 gr di burro
- 4 tuorli
- 1 uovo intero
- pinoli e/o mandorle a piacere
- zucchero a velo qb

Far ammorbidire il burro o scioglierlo un minuto nel microonde.
Sbattete lo zucchero con le uova, aggiungendo un uovo alla volta dopo che quello precedente si è ben amalgamato al composto.
Aggiungere la farina
e per ultimo il burro.
Imburrate una teglia, io ho usato il mio Spray Staccante,
e versateci il composto.
Spolverate di pinoli e/o mandorle a vostro piacere.

Infornate a 160° massimo per una 50na di minuti, facendo il controllo dello stecchino, altrimenti si secca troppo.
Spolverate di zucchero a velo.

BON APPETIT
&
BUON FINE SETTIMANA

e l'interno



12 commenti:

  1. Ciao Simo, tanto semplice quanto golosa questa torta mantovana, ha un aspetto favoloso...brava!!!
    Bacioni, buona giornata...

    RispondiElimina
  2. La torta è deliziosa come delizioso è stato il tuo pensiero di prepararla per tua suocera ora che lei non se ne può più occupare.
    Io faccio la stessa cosa con la mia nonnina che purtroppo ha perso la memoria.
    La cucina è magica, certi sapori riescono a rievocare ricordi e momenti anche a distanza di tantissimo tempo e moltissima strada...
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già... marghe... il tempo passa e non si ferma mai davanti a nessuno...
      è dolce (in tutti i sensi) avere questi ricordi...e menomale che ce li abbiamo no?
      un abbraccio e grazie dei commenti

      Elimina
  3. Adoro la mantovana! L'ho anche fatta con tutti i miei senza. E' ottima e si mangia volentieri davvero - forse troppo volentieri ;-)
    A rileggerci tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo!! ahahah
      grazie a presto :)

      Elimina
  4. buonissima in bocca al lupo per il contest al quale partecipo anche io ma non ho speranza ora che c'è questo tuo dolce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sèèè Paola,,, ma che dici!!!
      grazie e a presto

      Elimina
  5. è adorabile questa tortA! non vedo l'ora di farla! quando starò meglio di sicuro! un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbe un onore per me..tu che fai una ricetta "copiata" da me...
      son già agitata!
      ahahah

      Elimina
  6. Ciao Simo! Grazie per quest'altra splendida ricetta!!!!! In bocca al lupo! Kiss e buona serata!

    RispondiElimina

Ogni commento è gradito, che sia un complimento o una critica e farò del mio meglio per rispondere a tutti.
Però per motivi di commenti spam che ultimamente stanno invadendo la mia messaggeria, non possono essere postati commenti anonimi.
Grazie. Simona