venerdì 29 aprile 2016

Coniglio ripieno Funghi & Pomodorini Secchi

Non è molto tempo che ho scoperto questo nuovo modo di cuocere la carne, anche perchè sarebbe stato impensabile per me disossare un coniglio piuttosto che un pollo o un tacchino.
Ma da quando mi sono accorta che al reparto carne del supermercato li trovo già pronti, ho subito approfittato e ho già provato qualche ricettina, ma ovviamente se non vi piace la carne di coniglio potete provare con il pollo o con il tacchino.
Sul mio blog ne trovate qualcuna: 
Altra comodità della carne fatta così è sicuramente che ci possiamo anticipare anche il giorno prima, anzi per mia esperienza vi dico che è molto meglio (un po' come il cheesecake ahahha).
Succede spesso che abbiamo ospiti e non sempre è facile organizzarsi con le portate, soprattutto per i tempi, e quindi questa è un'ottima idea per preparare con calma il giorno prima e poi semplicemente riscaldarla dopo averla tagliata a fette.
Anch'io in questo caso, la feci il giorno prima sapendo che la domenica avremmo fatto tardi e non avrei avuto tempo per preparare il pranzo, così appena rientrata ho subito acceso il forno, tagliata a fette, messa tutta per benino in una pirofila da portare direttamente in tavola, e dopo 15 minuti di forno il pranzo era servito!
Quel ripieno era davvero speciale!
Provate e fatemi sapere!
E non dimenticatevi di fare le foto così le metto sulla Pagina delle Rifatte da Voi,
potete mandarmele via mail, taggarmi su FB, sul gruppo o su Instagram!
 Ingredienti:
- 1 coniglio disossato
- circa 200 gr di funghi (per me misti)
- 100 gr di provola dolce
- 50 gr di pomodorini secchi sottolio
- 1 scalogno
- vino bianco qb
- aromi arrosto qb
- olio evo

Almeno un'oretta prima (io a volte lo lascio anche tutta la notte) drogate il coniglio con il sale e gli aromi, fatelo bene ed in maniera uniforme, io lo massaggio con le mani.
Lavate pulite ed asciugate bene i funghi e metteteli a rosolare in una padella
con lo scalogno e l'olio (se volete potete fare un soffritto)
Salate.
Sul coniglio mettete le fette di formaggio, i funghi trifolati,
non esagerate con il ripieno altrimenti non riuscirete a chiudere il rotolo,
se vi avanzano metteteli da parte.
Mettete anche i pomodorini secchi sottolio, ben strizzati e tagliuzzati grossolanamente.
Chiudete il coniglio con uno spago (io sono una frana!!!),
mettetelo in una teglia, passate con un filo d'olio e unite i funghi rimasti
e bagnate con un po' di vino bianco.
Mettete in forno a 180° per circa un'ora.
Per vedere se è cotto foratelo con una forchetta,
se esce del liquido vuol dire che è ancora presto,
ma state attenti a non cuocere troppo, altrimenti potrebbe asciugarsi,
tanto quando lo taglierete a fette in caso fosse ancora crudo
(ma non credo per me un'ora è sempre stata perfetta)
potrete finire di cuocerlo prima di servirlo.
Quando sarà ben freddo
(per questo va bene anche cuocerlo il giorno prima sarà anche più saporito)
tagliatelo a fette di circa mezzo centimetro
rimettetelo nella pirofila con tutto il ripieno al centro.
Scaldate 15 minuti a 200° e servite bene caldo.
In caso vi sembrasse troppo asciutto irrorate con del brodo vegetale
BON APPETIT!

6 commenti:

  1. Quanto mi piace il coniglio con la sua carne dolciastra e buona. Anche questo è un ottimo modo di cucinarlo. Buono, buono...

    RispondiElimina
  2. Solo a veerlo mi viene una fameee :PP
    Baci bravissima cara <3

    RispondiElimina
  3. Ma che brava che sei stata!!!! Super complimenti e buona giornata, buon week end e buon 1 maggio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te cara del passaggio!
      buona serata

      Elimina

Ogni commento è gradito, che sia un complimento o una critica e farò del mio meglio per rispondere a tutti.
Però per motivi di commenti spam che ultimamente stanno invadendo la mia messaggeria, non possono essere postati commenti anonimi.
Grazie. Simona